2/maggio/2016: Un’idea per una “toccata e fuga” a Napoli ,Salerno e costiera Amalfitana con trekking sul “Sentiero degli Dei”

Per quanti hanno poco tempo a disposizione da dedicare ad una breve ma intensa esperienza turistica suggeriamo quanto segue.

Avendo a disposizione due giorni ed abitando a Milano, Bologna o Firenze si può programmare una interessante visita, utilizzando treno e mezzi pubblici, alle città di Napoli e Salerno estendendola poi alla sempre meravigliosa costiera amalfitana.

Vi portiamo la nostra esperienza pratica effettuata nei giorni 28 e 28 aprile 2016.

Partiti da Bologna con il treno Freccia Rossa alle ore 6,00.siamo arrivati alla stazione di Napoli Centrale, dopo un viaggio rilassante, alle ore 9,55.

Abbiamo depositato l’eccesso di bagaglio nel deposito bagagli della stazione, per poter essere più leggeri e liberi nelle visite previste ad alcune delle emergenze turistiche della città.

La sosta prevista in città è stata di circa 6 ore, incluso il pranzo, consentendoci di fare alcune visite interessanti sia al Museo Archeologico e alla Napoli sotterranea (vedi link fra i “siti amici”).

Il tutto sia a piedi che con con l’utilizzo dei mezzi pubblici. Tempi di visita indicativi: Napoli  sotterranea circa due ore e Museo altre due ore. Resta quindi il tempo sia per gustarsi una buona pizza o un tipico pranzo campano in una delle numerose trattorie cittadine e fare due passi lungo via Toledo.

Per la Pizza suggeriamo “L’antica Pizzeria da Michele” in una laterale di Corso Umberto poco distante dalla Stazione Centrale mentre per la trattoria tipica napoletana, suggeriamo “da Nennella” in Vico Teatro Nuovo 103/105 zona Toledo.

Per il rientro alla Stazione  Centrale abbiamo utilizzato la metropolitana dalla fermata Toledo (anch’essa un’opera d’arte da non tralasciare).

Rientrati alla Stazione Centrale abbiamo recuperato il bagaglio e preso il treno per Salerno delle ore 16,17 con arrivo a Salerno alle ore 16,56.

Abbiamo preso possesso del B&B vicino alla stazione, prenotato in precedenza attraverso Booking.com, dopo di che ci siamo recati a piedi alla stazione dei Bus Sita Sud in via Vinciprova  (10 minuti a piedi dalla Stazione ferroviaria), per acquistare i biglietti del Bus che l’indomani ci avrebbe portato prima ad Amalfi poi ad Agerola, punto di partenza del mitico “Sentiero degli Dei”. Con l’occasione abbiamo acquistato anche il biglietto per il rientro su Salerno da Positano.

Per svolgere il programma del giorno successivo al meglio, è opportuno prendere la corsa su Amalfi delle ore 6,30, per godere anche appieno del primo sole sul percorso fino ad Amalfi, avendo l’accortezza di sedersi nei posti di sinistra vicino al finestrino.

Svolte queste incombenze necessarie ci siamo rilassati facendo un po’ di piacevole shopping lungo Corso Vittorio Emanuele sino a Via dei Mercanti.

Essendo già ora di cena ci siamo fermati alla Trattoria “La Botte Pazza” in vicolo G. Ruggi,1, indicateci da un amico, dove avevamo prenotato in precedenza, trascorrendo una piacevole gustosa serata gastronomica.

Rientrando sempre a piedi al nostro B&B abbiamo avuto modo di rifare in senso inverso il sempre piacevole Corso Vittorio Emanuele.

Il mattino di buon’ora abbiamo diviso i bagagli in due (uno zaino con le cose utili all’escursione da portarsi dietro ed uno con le altre cose che abbiamo lasciato in custodia al B&B che di fatto avremmo recuperato la sera) dopo di che fatta una abbondante colazione colazione ci siamo recati in Via Vinciprova per prendere il Bus delle ore 6,30.

Il percorso del tratto di costiera da subito fuori Salerno ad Amalfi ci lascia sempre sconvolti per la bellezza dei panorami.

Giunti ad Amalfi abbiamo atteso circa 15 minuti la partenza del Bus per Agerola ed anche qui il tratto di strada che percorre il Bus offre dei panorami unici.

Verso le ore 8,45 siamo scesi alla fermata di Agerola Bomerano a poche centinaia di metri dall’inizio del “Sentiero degli Dei”.

Il Sentiero ben indicato e mediamente impegnativo per il tipo di tragitto da percorrere, termina a Nocelle, paesino tipico sopra Positano. La lunghezza è di circa 8 km ed Il tempo indicato dai cartelli per percorrerlo è di 3 ore. Noi andando spediti ma, fermandoci a che ad ammirare i panorami ed a fare foto abbiamo impiegato 2 ore.

Un percorso veramente particolare per i panorami che si godono.

Consigliamo abbigliamento sportivo con buone scarpe da escursione e zaino leggero con acqua ed eventuale cambio. Per maggiori info sul percorso documentarsi in Internet.

Arrivati a Nocelle è possibile sia scendere sino al mare con una scalinata di circa 1800 gradini a circa 1 chilometro da Positano oppure (consigliata)  con Bus fino a Positano.

Da Positano si rientra sempre con i Bus della Sita Sud ad Amalfi dove di massima c’è il tempo per una breve visita di Amalfi e per un leggero pranzo.

Noi abbiamo preso il bus da Positano alle ore 12,30  circa arrivando ad Amalfi alle ore 13,10 e ripartendo poi da Amalfi o alle ore 14,15 o alle ore 15,00 (tempo di percorrenza Amalfi – Salerno un’ora e 15 minuti).

Tenere in debito conto dell’orario di arrivo a Salerno per poter prendere il treno Freccia Rossa delle ore 17,12 in partenza da Salerno per Milano.

Noi avendo preso il bus delle ore 14,15 ci siamo concessi ulteriore tempo a Salerno dove abbiamo acquistato anche alcune confezioni di ottima mozzarella in un negozietto ben fornito su Corso Vittorio Emanuele.

Siamo rientrati contenti di sederci sul treno ma pienamente appagati delle due giornate trascorse.

Valentino Betti

 

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.