28/gennaio/2019: Alla scoperta del comprensorio delle 3 Vallées nelle Alpi della Savoia Francese

logo-3-vallees2logo-meribelpianta-3-valleeCome preannunciato, ci siamo recati nelle Alpi della Savoia francese e precisamente nel comprensorio delle 3 Vallées, per dare una informazione puntuale ed aggiornata sulle opportunità offerte agli italiani amanti degli sport invernali da parte di questo vasto comprensorio.

Stiamo parlando di una destinazione per gli sport invernali che comprende le seguenti località: Courchevel,Meribel,Brides-Les-Bains,Les Menuires,St. Martin de Belleville,Val Thorens e Orelle, tutte collegate da impianti di risalita e piste con uno sviluppo di oltre 600 chilometri e con una escursione altimetrica che va dai 600 ai 3.000 metri sul livello del mare.

Caratteristiche che ne fanno una destinazione unica al mondo, frequentata da appassionati di sport invernali provenienti dall’intero globo.

Noi volutamente risiedevamo a Meribel Mottaret alla quota di 1.750 m. s.l.m. in quanto  località centrale del comprensorio, situazione che ci ha permesso di sciare e scoprire le belle e lunghe piste delle diverse stazioni dell’immenso comprensorio.

Abbiamo scelto, come molti altri, la sistemazione in uno dei numerosi residences presenti su tutto il comprensorio.

In particolare evidenziamo che l’offerta turistica più appetibile per costi e praticità è sicuramente quella dell’alloggio in appartamento.

Appartamenti che possono ospitare da 2 a 10 e più persone, a seconda della tipologia, quasi sempre collocati bordo pista,quindi come si suol dire sci a piedi.

Volendo si può abbinare all’appartamento una serie di servizi che vanno dalla fornitura di biancheria da letto e da bagno alla possibilità di includere nel pacchetto anche la prima colazione e la mezza pensione.

All’interno di questi residences molto ben attrezzati abbiamo trovato amanti degli sport invernali provenienti da tutta Europa ed in particolare dall’Est Europa (Russia,Polonia,Ungheria, repubblica Ceca etc,) ma anche qualche gruppo di italiani.

In particolare abbiamo incrociato un gruppo di una decina di Italiani provenienti dall’Emilia-Romagna che ci hanno confermato l’appeal esercitato da questo comprensorio in quanto da oltre 40 anni programmano con continuità almeno una settimana in queste località.

Gli stessi ci hanno decantato le  possibilità sciistiche offerte dal comprensorio per gli appassionati degli sport invernali sia in pista che fuori pista.

Hanno anche evidenziato che il  costo dello skipass per l’intero comprensorio è in linea con i costi del Dolomiti Superski ma che esistono diversi tipi di agevolazioni: per giovani, per famiglie, per gruppi e per over 75 che addirittura godono di uno skipass gratuito.

Ci hanno confermato inoltre la possibilità di sciare su piste larghe e spesso molto lunghe perfettamente battute ed indicate servite da impianti che di anno in anno vengono rinnovati .

In attesa di descrivervi la nostra esperienza vissuta sul comprensorio nel corso di una settimana vi invitiamo a collegarvi attraverso il Link riportato nei “Siti amici” e scoprire direttamente le specifiche di questa offerta turistica.

Valentino Betti

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.