NEWS

10/marzo/2019: SCI:Tariffe promozionali di fine stagione nel Dolomiti Superski

Per gli appassionati degli sport invernali ed in particolare per quanti amano sciare con temperature più miti e giornate più lunghe, a partire dal 16 marzo, si apre una interessante offerta promozionale nelle diverse zone del Dolomiti Superski: il DOLOMITI SUPER SUN.

Dal 17.03.2019 al 22.04.2019 le offerte del Super Sun comprendono:

> 7 giorni d´alloggio al prezzo di 6!

> 6 giorni skipass al prezzo di 5!

Mentre l’alloggio può iniziare dal giorno 16 marzo, lo skipass parte dal 17 marzo.

In virtù del buon innevamento presente sull’intero Dolomiti Superki l’offerta quest’anno risulta estremamente appetibile.

Valentino Betti

 

1/febbraio/2019: SCI: Cortina aperta la pista di rientro da Tofana alla partenza della Funivia freccia del Cielo

Funivia Tofana, aperta la pista fino a Cortina che dalla montagna porta in
città con gli sci ai piedi
Dal 31 gennaio aperta anche la pista Stries, una facile pista blu, l’unica che
permetta di rientrare nella città di Cortina con gli sci ai piedi con una spettacolare discesa che
si snoda attraverso un incantevole bosco di abeti. L’inverno 2019 è sempre più entusiasmante e
offre un’ampia gamma di esperienze sportive e non solo: con la funivia Tofana – Freccia nel cielo e
la seggiovia Bus Tofana, ad esempio, è possibile raggiungere a quota 2.828 m la pista da sci più
lunga di Cortina con un dislivello sciabile di 1.686 m dove, in questo periodo, è possibile
trovare solo neve naturale: un’esperienza da non perdere per chi ama lo sci. Da segnalare anche
le piste A e B a Col Druscié (rinnovate in vista dei Mondiali di sci del 2021) per non parlare della
sfidante Forcella Rossa, la nera nell’immaginario degli appassionati dello sci adrenalinico!
Oltre allo sci, si segnalano di seguito esperienze entusiasmanti di benessere e di gusto come le albe
in alta quota, le cene con l’osservazione guidata del firmamento, soste gourmet al Masi Wine Bar a
Col Druscié e ciaspolate anche al chiaro di luna.

Valentino Betti

1/febbraio/2019: SCI: COMPRENSORI SCIISTICI EUROPEI A CONFRONTO

Indagine sui maggiori comprensori sciistici europei in rapporto allo sviluppo dei km di piste ed ai costi degli skipass nella stagione 2018/2019

Tutti i costi sono espressi in Euro.

ITALIA

DOLOMITI SUPERSKI – VALIDITA’ SKIPASS SU 12 COMPRENSORI CON UN TOTALE DI 1200 KM DI PISTE

Prezzi 6 giorni skipass  in alta stagione (dal 2/2 al 16/3/2019).

Adulti  E.304  -  Junior (nati dopo 30/11/2002) E. 213  – Senior (nati prima 30/11/53) E. 273

Nota: I bambini dai 3 agli 8 anni accompagnati da un genitore Gratis

SKIRAMA DOLOMITI DEL BRENTA – VALIDITA’ SKIPASS SU IN 8 COMPRENSORI CON UN TOTALE DI 380KM DI PISTE

Prezzi 6 giorni skipass in alta stagione (dal 26/1 al 10/3719)

Adulti E. 292 – Bambini (prima 30/11/2010)  E.146  – Junior  (prima del 30/11/2002) E.204

Nota: Non sono previste tariffe agevolate per Senior

AUSTRIA

OLIMPIA SKIWORLD INNSBRUCK 9 COMPRENSORI CON UN TOTALE DI 260KM PISTE INCLUSO IL GHIACCIAIO DELLO STUBAI

Prezzi 6 giorni in stagione del 22/12/2018 al 12/4/2019

Adulti (1954-1999) E.235 – Bambini(dal 2003 al 2012) E. 141 – Junior(dal 2000 al 2002) E.188 – Senior (prima del 1953) E.212

FRANCIA

ALPI FRANCESI – 3 VALLEES   - VALIDITA’ SKIPASS SU 600 KM DI PISTE COLLEGATE SCI AI PIEDI (COURCHEVEL,MERIBEL,LES MENUIRES, ST. MARTIN DE BELLEVILLE, VAL THORENS ED ORELLE.

Prezzi 6 giorni skipass stagione dal 22/12/2018 al 12/4/2019

Adulti (dai 14 anni ai 65 anni) E.306 – Ragazzi (dai 5 ai 13 anni) E. 244.8 – Senior (dai 66 ai 75) E. 275

Note: Esistono sconti per: 2 persone, per gruppi amici da 3 in poi e per famiglie

Gli over 75  Godono dello Skipass Gratuito

SVIZZERA

LES 4 VALLEES/MONT- FORT 3330  ( VERBIER-NENDAZ-VEYSONNAZ-THYON-LA TZOUMAZ-BRUSON

CIRCA 400 KM TOTALI DI PISTE SCI AI PIEDI SVILUPPATE SU 6 COMPRENSORI

Prezzi 6 giorni skipass stagione dal 22/12/2018 al 5/1/2019 e dal 9/2 al 9/3/2019

Adulti  (dal1955 al 1993)E.323 – Bambini (2004 al 2011) E.187 – Ragazzi(dal 1994 al 2003) E. 278 – Senior (dal 1942 al 1954) E.278

Note: Sconto per gruppi maggiori 15 pax 15%

GERMANIA

GARMISCH PARTENKIRCHEN – ZUGSPITZE

UNICO COMPRENSORIO IN GERMANIA CON UN CHILOMETRAGGIO DI PISTE INTERESSANTE PER UN CONFRONTO – CIRCA 40 KM DI PISTE INCLUSO GHIACCIAIO ZUGSPITZE

ESISTONO SOLO SKIPASS MASSIMO 2 GIORNI E MEZZO PURTROPPO NON CONFRONTABILI CON ALTRE DESTINAZIONI A MAGGIOR SVILUPPO DI PISTE E CON SKIPASS SETTIMANALI.

Note: I bambini fino a 6 anni godono di skipass gratuito se iscritti ad un corso di sci.

Valentino Betti

28/gennaio/2019: Disneyland Paris: In arrivo di la stagione dei “Supereroi Marvel”

 La Stagione dei Supereroi Marvel
Dal 23 marzo al 16 giugno 2019 a Disneyland Paris.

In via di organizzazione le sorprese che renderanno questa stagione ancora più speciale. Non appena in possesso dei  relativi dettagli forniremo le relative info.

5/gennaio/2019: Le grand Ski :Sciare nella Savoia Francese

Fra pochi giorni la redazione di Touristando Magazine si recherà in Francia, nella Savoia Francese e precisamente a Meribel, al centro del vasto comprensorio delle 3 vallées, per visionare l’intero comprensorio  sciistico che si sviluppa su oltre 600 km di piste sci ai piedi, con piste che scendono dai 3000 metri di quota a poco più di mille metri. I nomi più noti di alcune località di questo interessante comprensorio sono Courchevel, Meribel, Les Menuires e Val Thorens.

Per maggior info collegatevi tramite il link ” I siti amici” presente sulla dx della testata.

Al rientro descriveremo in un servizio nella rubrica “Provati per Voi” le peculiarità di questo comprensorio.

Valentino Betti

17/dicembre/2018: Sci: Dolomiti Superski premia gli sciatori più fedeli ed attivi

 

Per la stagione invernale 2018-19 Dolomiti Superski ha ristudiato le modalità su come premiare gli

sciatori più fedeli e attivi. Iscrivendosi alla community MyDolomiti e raggiungendo uno dei tre livelli di

attività caratterizzati da criteri precisi, lo sciatore iscritto a MyDolomiti ed in possesso di uno skipass di

Dolomiti Superski, parteciperà automaticamente all’estrazione a premi di fine stagione. Per

raggiungere il livello “Superskier” basta sciare in almeno 3 delle 12 valli di Dolomiti Superski durante la

stagione, collezionando almeno 6 giornate sci e utilizzando almeno 40 impianti di risalita diversi. Al

termine della stagione, tra tutti coloro che avranno raggiunto questo livello, verranno estratti 3 tute da

sci “Mountain Force”, 3 paia di sci con attacco Atomic e 10 caschi con maschera della UVEX. Il livello

Advanced” richiede di aver sciato in almeno 6 delle 12 zone sciistiche di Dolomiti Superski,

trascorrendo almeno 12 giorni in pista utilizzando almeno 80 impianti di risalita diversi. Per questo livello

sono in palio 15 soggiorni di tre notti con skipass per due persone sulle Dolomiti. E per i più assidui

frequentatori delle piste di Dolomiti Superski c’è il livello “Challenger” con 12 su 12 zone sciistiche

toccate nell’arco della stagione, almeno 24 giornate sci e 120 impianti di risalita diversi utilizzati. Tra

questi appassionati sciatori verranno estratti 15 skipass stagionali di Dolomiti Superski. Sciare tanto e

godersi la grande varietà dell’offerta di Dolomiti Superski non solo è divertente ed entusiasmante dal

punto di vista sportivo e paesaggistico, ma premia anche.

Info tratte dal sito Ufficiale del Dolomiti Superski a cura di Valentino Betti

17/dicembre/2018: Dolomiti Superski: Tutte le novità per la stagione 2018/19

La qualità del servizio offerto alla clientela è da sempre il punto più importante nella filosofia aziendale

delle società consorziate nel Dolomiti Superski e di conseguenza l’attività durante i mesi estivi è

focalizzata sul costante ammodernamento delle infrastrutture e sullo studio di nuove proposte per

quanto riguarda gli skipass, le promozioni e la possibilità di scelta tra varie tipologie di skipass. In

termini di infrastruttura, l’attenzione è rivolta soprattutto verso gli impianti di risalita, le piste e i sistemi

di innevamento programmato, per aumentarne la sicurezza, il comfort, nonché l’efficienza dei servizi. Di

conseguenza, non si persegue il fine di realizzare nuove aree sciistiche, ma di ottimizzare le esistenti,

migliorarne i collegamenti e curarne i particolari, come la preparazione quotidiana delle piste con oltre

320 gatti delle nevi, finalizzata a garantire condizioni perfette a sciatori e snowboarder.

Anche durante l’estate 2018 si è investito nel rinnovamento e nella sostituzione di impianti di risalita

obsoleti, nella realizzazione di nuove piste in zone sciistiche già esistenti, nell’ottimizzazione dei

collegamenti tra zone sciistiche e soprattutto nel potenziamento dei sistemi di innevamento

programmato, in quanto essenziali per poter garantire la sciabilità al 100%, anche se le condizioni

meteo sono avverse. Questi investimenti sono alla base della fiducia che i clienti di Dolomiti Superski

possono avere nell’operato delle 130 società impiantistiche affiliate alla Federconsorzi.

Anche in vista della stagione invernale 2018/19 sono stati sostituiti o revisionati completamente diversi

impianti di risalita che hanno raggiunto il “limite di età” con impianti moderni, espressione dello stato

dell’arte tecnologico, onde garantire il comfort, la sicurezza e la rapidità del servizio. È il caso delle zone

sciistiche di Cortina d’Ampezzo, Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena, Val di Fassa, 3 Cime

Dolomiti, San Martino di Castrozza/Passo Rolle e Gitschberg Jochtal – Bressanone.

In tutte le 12 valli del comprensorio sciistico si è intervenuto sui sistemi di innevamento programmato,

confermando ancora una volta il grande impegno da parte delle società consorziate nel Dolomiti

Superski a soddisfare le aspettative e le esigenze degli sciatori e ad aumentare la garanzia di sciabilità

sulle piste. In totale, il volume degli investimenti per la stagione invernale 2018/19 è di circa 90 milioni

di Euro, di cui 25 milioni per l’innevamento programmato.

Valle/Zona Progetto

CORTINA D‘AMPEZZO

Tofana Revisione generale seggiovia „Gilardon-Roncato“

Adattamenti vari sulle piste dei Mondiali di Cortina 2021

Nuova pista “Panorama Druscié”

PLAN DE CORONES

Valdaora Restyling della seggiovia “Arndt”

San Vigilio di Marebbe Nuove cabine da 12 posti per la cabinovia “Transbronta”

Brunico Nuovo museo della fotografia alpina “LUMEN” con ristorante

ALPINN (chef stellato Norbert Niederkofler) e sala conferenze da

200 persone

ALTA BADIA

Corvara Nuova seggiovia a 6 posti “Roby”

San Leonardo Variante facile alla pista “Santa Croce”

Colfosco Sottopasso della pista “Frara”

VAL GARDENA/ALPE DI

SIUSI

Alpe di Siusi Nuova seggiovia a 6 posti “Mezdì”

Val Gardena Ampliamento della pista “Charly”

Ampliamento della pista Colraiser

VAL DI FASSA/CAREZZA

Vigo di Fassa Nuova seggiovia a 4 posti “Pian Pecei-Ciampedie”

Pozza di Fassa Revisione generale seggiovia “Aloch” e adattamento pista da gara

Carezza Bacino d’innevamento “Paolina” da 40.000 m3

ARABBA/MARMOLADA

Marmolada WiFi libero in tutte le cabine delle funivie della Marmolada

3 CIME DOLOMITI

Versciaco Nuova seggiovia a 6 posti “Mittelstation” a Monte Elmo

Revisione cabinovia Monte Elmo

Sesto Nuova pista “Signaue II”

Croda Rossa Bacino per l’innevamento “Croda Rossa” da 95.000 m3

VAL DI

FIEMME/OBEREGGEN

Alpe Cermis Nuova pista “Busabella” e nuovo rifugio “Lo Chalet”

Bellamonte Ampliamento pista “Castelir” e nuovo rifugio “Chalet 44” a Morea

Predazzo Inizio lavori bacino per l’innevamento da 60.000 m3

S. MARTINO DI

CASTROZZA/PASSO ROLLE

San Martino /Ces Nuova cabinovia da 10 posti “Colbricon Express”

Alpe Tognola Impianto di innevamento e raccordo “Pista Cima Tognola –

Cigolera)

RIO

PUSTERIA/BRESSANONE

Rio Pusteria Nuovo Funride & Familypark a Vals-Jochtal

Nuova cabinovia a 10 posti “Ski Express” e nuova pista “23 Wastl

Huber”

Bressanone Inizio lavori per realizzazione di un bacino per l’innevamento da

70.000 m3 alla Plose

ALPE LUSIA/SAN

PELLEGRINO

Alpe Lusia Lavori di adattamento alla pista “Le Cune – Campo” con annesso

sistema di innevamento

Bellamonte Nuovo rifugio “Chalet 44” a Morea

San Pellegrino Lavori di potenziamento del sistema di innevamento della pista “La

Volata” e sostituzione delle sciovie “Le Buse 1 e 2”

CIVETTA

Selva di Cadore Diversi lavori di adattamento e potenziamento sui diversi sistemi di

innevamento programmato

Conclusione dei lavori di allargamento della pista “Fertazza”

Info a cura di Valentino Betti tratte dal sito ufficiale del Dolomiti Superski

29/novembre/2018: ANNO 2018 : I 20 PAESI PIU’ BELLI D’ITALIA

Come ogni anno, Skyscanner seleziona 20 piccole gemme italiane, che valgono assolutamente una visita. Borghi, città e piccoli comuni italiani dalla bellezza indiscussa, a cui ispirarsi per la prossima gita fuori porta e, magari, da visitare proprio in occasione del prossimo ponte di Ognissanti.

Per stilare questa speciale lista di Paesi, uno per ogni Regione, Skyscanner ha considerato i paesi italiani con una popolazione inferiore ai 35mila abitanti, con un borgo ben conservato, e che esprimessero le caratteristiche architettoniche e del paesaggio della propria Regione di appartenenza; oltre a lasciarsi ispirare dai preziosi commenti ricevuti sui social dai propri utenti, in occasione delle campagne precedenti.

Ecco la lista:

AVISE (AO) – Valle d’Aosta - Il piccolo comune di Avise, con i suoi tre castelli (Cré, Blonay e Avise per l’appunto), rappresenta una delle perle più rappresentative della Valle d’Aosta. Avise, uno dei paesi più belli d’Italia, affonda le sue radici nel lontano Medioevo quando fu feudo dei “Signori di Avise”, famiglia nobiliare autoctona. Ubicato in posizione strategica, a pochi chilometri da Courmayeur, a ridosso della gola di Pierre Taillée, un tempo questo borgo era un passaggio obbligato per la Gallia. Notevole il centro storico, tra campanili romanici e torri merlate, e l’offerta enogastronomica che comprende il Petit Rouge, il vino rosso prodotto nei profumatissimi vitigni della zona.

Aeroporti più vicini: Torino Caselle (135 km), Ginevra (135 km circa), Milano Malpensa (197 km), Milano Linate (220 km)

CANELLI (AT) – Piemonte - “Quando la vigna è sinonimo di vita”, potrebbe essere il titolo della piemontese Canelli, in provincia di Asti, una delle capitali mondiali del vino, un borgo senza tempo aggrappato sulle colline Patrimonio UNESCO delle Langhe e del Monferrato. Proprio qui, infatti, Carlo Gancia, il padre dello spumante italiano, decise di aprire la cantina storica. Da esplorare I due rioni di Borgo e Villanuova, per poi scendere nel sottosuolo alla scoperta delle cosiddette “cattedrali sotterranee”, ossia le cantine che si sviluppano come una rete sotto tutta la città, rendendola unica in tutto il mondo.

Aeroporti più vicini: Torino Caselle (90 km circa), Genova Cristoforo Colombo (110 km circa), Milano Linate (160 km circa), Milano Malpensa (175 km circa)

NOLI (SV) – Liguria - In mezzo ad altri due borghi-gioiello, Spotorno a nord e Finale Ligure a sud, Noli è uno dei paesi più belli della Riviera di Ponente, con un passato che l’ha vista in veste di antico centro dei Liguri prima, municipio romano, base bizantina, dominio longobardo poi, e ancora potente feudo e città marinara con le flotte navali più importanti della Liguria. Noli è un paese disseminato di monumenti che spuntano tra i caruggi: in particolare le torri cittadine che svettano tra i tetti. Fuori dal centro storico, il Castello Ursino domina la città, regalando una cartolina dal fascino medievale, mentre le pendici del borgo sono caratterizzate da un mare turchese e da una spiaggia bianca a forma di mezzaluna.

Aeroporti più vicini: Genova Cristoforo Colombo (55 km), Villanova d’Albenga (40 km circa)

LENNO (CO) - Lombardia – Lenno – che rappresenta la Lombardia nella lista dei paesi più belli d’Italia per il 2018 – spunta sulla Costa della Tremezzina, incastonato in un’insenatura denominato Golfo di Venere. Il fascino lacustre si unisce a un clima dolce tutto l’anno, che ha permesso l’introduzione dell’ulivo in epoca romana, e a un abitato pittoresco che fa di Lenno uno dei paesi più belli della zona, un luogo da scoprire durante una visita della provincia comasca. Oltre che attrarre i buongustai di mezzo mondo, Lenno ha affascinato anche cineasti per le sue bellissime ville sul lago: una su tutte la stupenda Villa del Balbianello… dove George Lucas ha girato scene di Star Wars e dove sono state girate scene indimenticabili dell’ultima produzione dedicata alla serie James Bond.

Aeroporti più vicini: Milano Malpensa (75 km circa), Milano Linate (85 km circa), Bergamo Orio al Serio (115 km circa)

MOLVENO (TN) - Trentino-Alto Adige – Il Lago di Molveno si trova in Trentino-Alto Adige, nella città che ne prende il nome e che ogni anno attrae milioni di turisti amanti del sole e… soprattutto della neve. Molveno, infatti, con il suo piccolo abitato incastonato tra le acque dolci del lago è ai piedi delle vette innevate delle bellissime Dolomiti di Brenta. Questa gemma purissima in superbo scrigno, come il poeta Antonio Fogazzaro amava definirla, rappresenta una delle cartoline più belle di tutta la Regione, e uno dei paesi più belli d’Italia con i suoi tesori come la Chiesa di San Vigilio e la segheria cinquecentesca, l’Antica Segheria Taialacqua.

Aeroporto più vicino: Verona Valerio Catullo (135 km circa)

MAROSTICA (VI) – Veneto - A Marostica, un gioiello della provincia di Vicenza, famoso sia per le sue ciliegie a marchio Igp, che nel mese di maggio vengono celebrate con una grande mostra-mercato, sia per i pedoni umani in costume rinascimentale che ogni due anni, a settembre, animano la Scacchiera Gigante di Piazza Castello, per uno spettacolo di partita a scacchi che vi lascerà senza fiato. Marostica possiede ben due castelli scaligeri, un lungo camminamento di ronda, un’affascinante via centrale, Via Mazzini, con bei negozi, e il Doglione, l’antico arsenale della Serenissima.

Aeroporti più vicini: Verona Valerio Catullo (99 km circa), Venezia Marco Polo (100 km)

TRICESIMO (UD) – Friuli-Venezia Giulia - Borgo di origine romana, Tricesimo, in provincia di Udine, il cui nome deriva da Tricesimum e si riferisce alla lapide che indicava la distanza da Aquileia, vanta una posizione speciale, ai piedi delle prime colline moreniche formatesi dal ghiacciaio del Tagliamento. Incorniciata da un castello davvero suggestivo, che si è trasformato da fortezza a santuario, la città è ricca di storia medievale e di architettura religiosa con le sue vie cittadine che pullulano di chiese ed edifici. Gli amanti delle atmosfere natalizie qui avranno la possibilità di ammirare il presepe all’aperto più famoso del Friuli, quello di Ara.

Aeroporti vicini: Trieste-Ronchi dei Legionari (50 km circa), Venezia Marco Polo (130 km)

TORRIANA (RN) – Emilia-Romagna - La Rocca di questo borgo gli ha procurato il nomignolo di “Scorticata“, data l’asperità dello sperone di roccia a cui si aggrappa, mentre la vista incantevole sul mare gli ha procurato quello di “balcone della Romagna”: ecco Torriana , cittadina con una delle vedute più belle di tutta la Regione, in un territorio naturalistico tutelato come Oasi di Protezione della fauna di Torriana-Montebello. Insieme alla vicinissima frazione di Montebello, con il Colle di Saiano al centro, Torriana presenta importanti testimonianze malatestiane, tra castelli, ruderi, torri e tele preziose. Durante il mese di luglio è famoso l’evento eno-gastronomico La Collina dei Piaceri per far conoscere e apprezzare le prelibatezze di zona.

Aeroporti vicini: Aeroporto Internazionale di Rimini, Federico Fellini (30 Km circa), Ancona Falconara (110 km circa), Bologna Borgo Panigale (120 km)

SAN MINIATO (PI) – Toscana - San Miniato è un bellissimo paese in provincia di Pisa che regala, come spesso accade nei borghi della Regione Toscana, meraviglie architettoniche, bellezze paesaggistiche e bontà gastronomiche. Una specialità gourmet che qui regna su tutte è il tartufo bianco, tesoro delle Colline Sanminiatesi, omaggiato durante la Mostra Mercato Nazionale, che si svolge ogni anno a novembre e che nel 2018 festeggia la sua 48esima edizione. Qui, nel 1954, è stato persino trovato il tartufo più grosso del mondo (2.520 grammi!), Tra le attrazioni la Rocca di Federico II, dove è stato prigioniero il Pier delle Vigne della Divina Commedia, e il duecentesco Duomo, che vi colpirà per una decorazione “astronomica” davvero speciale.

Aeroporti più vicini: Pisa Galileo Galilei (43 km circa), Firenze Amerigo Vespucci (42 km circa)

CAMPELLO SUL CLITUNNO (PG) – Umbria - Campello sul Clitunno è un borgo fortificato a una manciata di chilometri da Spoleto, sorge vicino alle celebri Fonti del Clitunno, ritenute sacre dagli Antichi Romani, e alle sponde di un laghetto cristallino abitato da uccelli e piante: salici piangenti e pioppi cipressini che segnano la via verso il Tempietto del Clitunno, inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità. Notevole anche il centro storico, con un Castello dalle mura ancora intatte, la Chiesa di San Donato con il suo altare ligneo e il Complesso Monastico dei Barnabiti e i suoi affreschi.

Aeroporti più vicini: Perugia Sant’Egidio (45 km), Ancona Falconara (130 km circa), Roma Ciampino (155 km circa), Roma Fiumicino (170 km)

RIPATRANSONE (AP) – Marche - Delizioso paesino marchigiano, Ripatransone è famoso per il vicolo più stretto d’Italia: tra i palazzi del suo nucleo urbano, infatti, si apre una minuscola viuzza di appena 43 centimetri, che provoca stupore tra tutti i viaggiatori. Città del miele, dell’olio e Bandiera Arancione, il “belvedere del Piceno”, così chiamato per via della sua posizione in cima a un colle stretto tra i fiumi Menocchia e Tesino, regala viste incredibili e atmosfere fuori dal tempo. La domenica successiva a quella della Pasqua è occasione della festa pirotecnica del Cavallo di Fuoco, dove viene servito il “ciavarro”, piatto che presenta una zuppa ‘scoppiettante’ come questa festa.

Aeroporti più vicini: Ancona Falconara (96 km circa), Roma Ciampino (230 km circa)

PIZZOFERRATO (CH) – Abruzzo - Piccolo abitato a quota 1.200m circa, Pizzoferrato, sorge sulla splendida Valle del Fiume Sangro, in provincia di Chieti. Questo borgo di montagna ha un caratteristico centro storico, costituito da viuzze lastricate, edifici in pietra e un’atmosfera sospesa nel tempo, in particolare nella Chiesa della Madonna del Girone. Tra le specialità gastronomiche locali, la carne d’agnello, preparata in tanti modi e protagonista di una sagra, oppure il tipico “U’Sprusciat” (“lo schiacciato”), un salume di zona molto goloso.

Aeroporti più vicini: Pescara Aeroporto Internazionale d’Abruzzo (100 km), Roma Ciampino (215 km circa), Roma Fiumicino (245 km circa)

CASTEL DI TORA (RI) – Lazio - Castel di Tora, in provincia di Rieti, è uno di quei paesini del Lazio nascosto dove la natura regna incontrastata – ci troviamo nella Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia – Qui il Lago del Turano, seppur artificiale, vi stupirà con le sue sfumature smeraldine su cui vi si riflette il borghetto misterioso, caratterizzato da viuzze, casette, archi, scale e passaggi come un presepe sull’acqua. Un tempo chiamato Castelvecchio, questo borgo ha abbandonato l’agricoltura e la pastorizia per votarsi al turismo. Tra le attrazioni spicca la Fontana del Tritone e il vicino Castello di Antuni. Tra le specialità culinarie vi sono strigliozzi e polentone.

Aeroporti più vicini: Roma Ciampino (85 km circa), Roma Fiumicino (110 km circa)

ISCHIA (NA) – Campania - Comune di Ischia, uno dei paesini più belli d’Italia, si trova nell’omonima isola verde nell’arcipelago bagnato dal Golfo di Napoli famosa per le sue spiagge, come la Baia di San Montano o la Spiaggia dei Maronti, e per i suoi giardini termali, perfetti per una vacanza a tutto relax, scaldati dai vapori naturali che solo questo luogo sa regalare. Ischia vi attende anche con attrazioni del passato come il Castello Aragonese, simbolo isolano, il borgo di Sant’Angelo, la Chiesa del Soccorso a Forio o ancora il Monte Epomeo e la sua chiesa rupestre. Tra le leccornie del posto da provare il coniglio all’ischitana, una vera delizia!

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (45 km circa)

SANT’ANGELO LIMOSANO (CB) – Molise - Detto il paese di San Pietro Celestino, meglio conosciuto come Papa Celestino V, Sant’Angelo Limosano – così chiamato perché fu la rocca del vicino paese Limosano – è uno scrigno di tradizioni e tesori nella provincia di Campobasso. Caratterizzato da incredibili percorsi nel verde, i cosiddetti tratturi, il paese è ideale per gli amanti del trekking che qui potranno percorrere il famigerato Percorso Celestiniano, lo stesso che il monaco eremita affrontò nel lontano 1294 per raggiungere L’Aquila e prendere la nomina papale. Il centro abitato è caratterizzato da bastioni medievali disposti su tre livelli che conducono verso la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo.

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (160 km)

SAN PANCRAZIO SALENTINO (BR) – Puglia - Incastonato tra le province di Brindisi, Lecce e Taranto, ecco San Pancrazio Salentino, terra vera e antica che ritrova le sue origini nei Messapi e che produce olio e vino, infatti fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Vino. La tradizione in vigna, in particolare per la produzione di Negramaro, si accompagna alla tradizione storica, come in Piazza Umberto I, dove si trova la chiesa matrice dedicata al patrono della città San Pancrazio Martire e tra le chiese e i palazzi. Nella campagna circostante si trova il Parco Archeologico Li Castelli, un insediamento risalente all’Età del Ferro.

Aeroporto più vicino: Brindisi Casale (40 km)

SAN FELE (Pz) – Basilicata - Con il Monte Vulture che fa da sfondo e una valle color smeraldo tutta intorno, San Fele ospita nei suoi boschi uno dei santuari più misteriosi della Basilicata, la Badia di Santa Maria di Pierno, meta di fedeli e pellegrini da ogni angolo d’Italia e d’Europa, e in città diversi tesori artistici e religiosi come i ruderi della fortezza costruita da Ottone I di Sassonia, la Chiesa dell’Annunziata e il Palazzo Frascella. Ma qui le protagoniste indiscusse sono le foreste e le cascate “U Uattenniere”.

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (150 km circa), Bari-Karol Wojtyla (175 km circa)

NICOTERA (VV) – Calabria - Nicotera è un borgo marino con spiagge dorate e acque cristalline sulla Costa degli Dei. Denominata la Città della Dieta Mediterranea, studiata dall’americano Ancel Keys, la cittadina della Piana di Gioia Tauro presenta diversi agrumeti, uliveti e una folta macchia mediterranea. L’abitato appare come un mucchio di case dai tetti ocra aggrappati su di un alto colle con affaccio privilegiato sul Tirreno, le Eolie e lo Stretto di Messina. Il centro storico, da visitare facilmente a piedi, cela tesori di grande valore storico e religioso come il Castello e la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Città dell’antica Magna Grecia, il borgo storico presenta vecchi mulini ad acqua, i quartieri del Baglio e della Giudecca, e poi scende verso Nicotera Marina per un tuffo nel blu.

Aeroporto più vicino: Lamezia Terme Sant’Eufemia (80 km circa) – Aeroporto di Reggio Calabria (80 km circa)

SAN VITO LO CAPO (TP) – Sicilia - San Vito Lo Capo è una delle località balneari più amate in Sicilia grazie al bianco della sua lunga spiaggia cittadina, al sapore dei suoi piatti tipici e gustosi come il couscous, e ai colori avvolgenti dei suoi tramonti, magari da ammirare dall’alto del Belvedere di Macari. San Vito presenta anche tradizione, storia e arte: dalla moresca Cappella di Santa Crescenzia, al centro storico con all’interno il suo Santuario, fino alla costa con il Faro, le torri e le tonnare. Da visitare anche due chicche limitrofe: la Spiaggia del Bue Marino e la Riserva dello Zingaro.

Aeroporto più vicino: Aeroporto di Trapani V. Florio (70 Km circa), Palermo Falcone e Borsellino (85 Km circa)

SANTA MARIA NAVARRESE (NU) – Sardegna - Con le sue spiagge bianche, il verde acceso della macchia mediterranea e le rocce scolpite dal vento, l’Ogliastra spezza a metà la bellissima costa orientale della Sardegna, presenta un gioiello: Santa Maria Navarrese, frazione di Baunei, la cui origine pare sia legata alla figura della Principessa di Navarra. La leggenda vuole che questa, giunta fin qui dall’omonima regione spagnola e sopravvissuta a un tremendo naufragio, decise di ringraziare la Vergine Maria facendo costruire una chiesa medievale, a oggi monumento simbolo del paese. Da ammirare la terrazza affacciata sul golfo, il porticciolo e i suoi dintorni, con le spiagge più belle d’Italia, come Cala Sisine, Cala Mariolu, Cala Goloritzè e l’incredibile Cala Luna.

Aeroporti più vicini: Cagliari Elmas (150 km), Olbia Costa Smeralda (180 km)

Fonte : www.skyscanner.it/notizie/i-20-paesi-piu-belli-ditalia-del-2018

29/novembre/2018: Petralia Soprana : Borgo più bello d’Italia

PALERMO – Petralia Soprana (Pa), sulle Madonie, è il borgo più bello d’Italia: il paesino ha vinto la sesta edizione del concorso nazionale promosso dall’associazione “I Borghi più belli d’Italia” in collaborazione con la trasmissione di Rai3 “Alle falde del Kilimangiaro”. Nelle sei edizioni 4 borghi vincitori erano siciliani: Gangi (Pa), Montalbano Elicona (Me) Sambuca di Sicilia (Ag). Ieri notte a Petralia soprana c’è stata una grande festa con la banda musicale e brindisi in piazza. Il sindaco Pietro Macaluso dice: “E’ un riconoscimento meritato da una intera comunità e da tutte le Madonie. Ora tutta Italia sa che può venire a vistare un paese dove arte e cultura sono di casa”. Esprime soddisfazione il commissario dell’ente Parco delle Madonie, Salvatore Caltagirone: “Un successo merito dell’amministrazione comunale, dei comuni e dei cittadini madoniti che ne hanno sostenuto la candidatura e di quanti hanno permesso con il proprio voto che tutto ciò accadesse. Petralia Soprana è un bel borgo antico, avvolto dalla macchia mediterranea e da boschi. La sua una storia straordinaria che affonda le radici nel IX secolo quando Batraliah, dopo essere stata conquistata dai Normanni ad opera di Ruggero conte di Altavilla, fu fortificata assumendo l’attuale connotazione urbanistica, che l’eleva a superba cittadina madonita”.

Fonte :ANSA

29/novembre/2018: SCI: Località con impianti aperti o apertura a breve

MONTEROSA – La stagione sciistica comincia ufficialmente dal 6 dicembre, ma in alcune località gli impianti sono già aperti, in attesa degli appassionati della neve. Si scia sulle piste più alte e lungo i tracciati dei comprensori dei ghiacciai, presenti nell’arco alpino.

A Cervinia la stagione invernale è partita il 27 ottobre: sono già aperte le piste da Plan Maison ai 3.500 metri del ghiacciaio Plateau Rosa, da dove si accede anche ai tracciati svizzeri dell’Eiger e della Jungfrau. Dall’8 novembre è in funzione anche la seggiovia Pancheron, che arriva nella parte alta della pista Ventina e rientra alla stazione di Cime Bianche Laghi. Nel comprensorio Breuil-Cervinia si scia sulle piste più alte del ghiacciaio di Plateau Rosà, a 3.500 metri d’altezza. Con l’avvio della stagione il Consorzio Cervino Turismo propone fino al 21 dicembre speciali pacchetti di soggiorno e di skipass: pernottando sei giorni, uno è gratuito, così come è in omaggio un giorno di skipass con la formula “6+1=6”. Lo skipass giornaliero costa 34 euro. Si segnala, inoltre, che il 20 e il 21 dicembre Cervinia ospiterà la gara di snowboard cross, valida per la Coppa del Mondo. Per maggiori informazioni: www.cervinia.it

Dal 17 novembre parte la stagione sciistica nel comprensorio Monterosa Ski: le piste in alta quota sono già innevate in modo naturale, dalla Val d’Ayas ad Alagna; si scia, infatti, sulle piste Salati, Salati 1 e Salati Variante sul versante di Gressoney e sulle pista Cimalegna, Bodwitch e Olen in Valsesia. E’ già disponibile per i freerider anche il lungo itinerario fuoripista che dal Passo dei Salati porta ai 3.275 metri di Punta Indren; così come è aperta la pista tra Gabiet e il Passo dei Salati. Lo skipass giornaliero costa 28 euro. Informazioni: www.visitmonterosa.com

A Livigno, conosciuta come la “piccola Tibet d’Italia”, si scia sugli anelli da fondo già da metà ottobre grazie a una tecnica di stoccaggio e innevamento innovativi, lo snowfarming: si tratta di un gigantesco blocco di neve, conservato nella piana del paese e ricoperto con un telo geotermico, che isola dalla temperatura dell’aria e riflette i raggi solari. Ciò consente di risparmiare e di innevare in modo naturale le piste per lo sci di fondo, già aperte agli sciatori, in attesa dei 30 chilometri di tracciati che vanta Livigno nella stagione invernale, dal centro del paese fino alla Forcola e all’Alpe Vago, oltre ai 5 chilometri della Marianna Longa. Per maggiori informazioni: www.livigno.eu

Al passo del Tonale e sul ghiacciaio Presena sono aperti due impianti dal 3 novembre: si scia sul ghiacciaio, a 3mila metri d’altezza, e sulle piste del Passo Paradiso, innevate e già pronte per discese tra le cime. In attesa che aprano tutte le altre piste del comprensorio Pontedilegno-Tonale, che ospita tracciati per 100 chilometri, si consigliano la blu Variante Presena Paradiso e le rosse Ghiacciaio Presena e Variante Paradiso. Attualmente lo ski pass giornaliero è di 37 euro per un adulto, 25 per i ragazzi e 16 per gli sciatori più piccoli. Informazioni: pontedilegnotonale.com

In Alto Adige la Val Senales, al confine tra Italia e Austria, è già aperta agli sciatori: è una dell’area sciistiche più elevate della regione e da Maso Corto con la funivia in pochi minuti si raggiunge il ghiacciaio di Hochjochferner, a 3.212 metri. E’ qui che già dall’8 ottobre si allenano campioni e atleti professionisti; dai primi di novembre sono aperte 7 piste su 16, oltre all’anello per lo sci di fondo. Informazioni: www.valsenales.com

In Val Venosta dal primo novembre si scia nel comprensorio di Solda: qui sono già aperti 12 chilometri di piste su 44 per 14 chilometri complessivi. Ai tracciati si arriva con l’omonima funivia, la più grande del mondo che raggiunge le cime dei ghiacciai, servite anche dalle due seggiovie Mandriccio e Beltovo. Informazioni: seilbahnensulden.it

Il 30 novembre apriranno le piste di Obereggen, località sciistica del comprensorio Latemar e della Val d’Ega. Il primo appuntamento è con lo sci in notturna; poi apriranno tutti i tracciati dello Ski Center Latemar che offre 48 chilometri di piste, 2 snowpark, 2 piste di slittino e 3 parchi gioco sulla neve. Sono già pronti i 12 rifugi per pranzi e soste in quota. Info: https://obereggen.com/it

E all’estero? In Svizzera si scia tra i ghiacci del Diavolezza, nella valle del Bernina, sulle cime del Piz Palü, del Bellavista e del Piz Bernina, che con i suoi 4.049 metri è la montagna più alta dei Grigioni. Ma per sciare sull’intero comprensorio si deve attendere il 19 dicembre; informazioni: www.diavolezza.ch
Nella vicina St. Moritz, le piste del Corvatsch, che con i suoi 3.303 metri è la montagna più alta dell’Engadina, aprono dal 24 novembre. Per festeggiare la prima giornata di stagione, dalle 11 del mattino agli ospiti e agli sciatori viene offerto un aperitivo alla stazione intermedia di Murtél. Informazioni: www.corvatsch.ch
Matterhorn-Paradise, il comprensorio di Zermatt con i suoi 360 chilometri di piste tra Svizzera e Italia, è la più alta stazione delle Alpi, a 3.883 metri d’altezza. Qui, sul Matterhorn Glacier Paradise, sono già aperte 12 piste per un totale di 70 chilometri; dal 24 novembre si scia anche sugli altri due comprensori, Gornergrat e Sunnegga-Rothorn, raggiungibili con la nuova cabinovia Matterhorn Glacier Ride. Informazioni: www.zermatt.ch
Sempre nel Vallese le altissime piste di Saas Fee sono sempre aperte: lassù, a quota 3.500 metri, dove si arriva con la Metro Alpin, funicolare sotterranea più alta al mondo, si allenano le squadre nazionali per le Coppe del Mondo. Qui i quasi 150 chilometri di discese del comprensorio e gli snowpark, sono perfetti già da settimane. Informazioni: www.saas-fee.ch
Nel Cantone di Vaud si scia dal 3 novembre sui tracciati del Glacier 3000: sono aperte alcune piste blu e rosse, un anello di sci nordico e uno snowpark molto attrezzato. Immancabile è una sosta al ristorante Botta, che prende il nome dal celebre architetto ticinese che l’ha progettato. Informazioni: www.glacier3000.ch

In Austria, subito dopo il Brennero, lo Stubaier Gletscher offre indimenticabili discese su tre ghiacciai: l’Eisjochferner, il Daunferner e il Windachferner, con 21 chilometri di piste e 15 impianti aperti. Informazioni: www.stubaier-gletscher.com
Il comprensorio di Sölden Rettenbachgletscher, con 3 cime di 3mila metri e due ghiacciai, il Rettenbach e il Tiefenbachferner, apre già in autunno: si scia su oltre 30 chilometri di piste, servite da 11 impianti attivi. E’ d’obbligo una visita alla nuova installazione cinematografica, 007 Elements, dedicata al celebre agente segreto e ospitata in un edificio quasi interamente scavato nella roccia del Gaislachkogl, nelle cui gallerie si segue un percorso che permettete di rivivere le scene dei film di James Bond. Informazioni: www.soelden.com
Hintertux Tirol Werbung è l’unico comprensorio sciistico dell’Austria aperto tutto l’anno e con le piste sempre innevate, servite da 15 impianti. Si scia su 60 chilometri di tracciati blu, rossi, neri e su itinerari non battuti per i freeriders. La località austriaca offre anche il Betterpark, il primo snowpark d’Europa. Informazioni: www.hintertuxergletscher.at
Si sta già sciando sul ghiacciaio Mölltaler, nella regione di Katschberg, in Carinzia: sono attivi tre impianti che servono 6 piste, tra cui le due discese più famose, la Familienabfahrt e la nera Eissee Fis Abfahrt, entrambe lunghe circa 2 chilometri. Informazioni: www.gletscher.co.at
A Kaprun la ski-area del Kitzsteinhorn è aperta da ottobre: si scia sulle piste del ghiacciaio e si fa sosta al Top of Salzburg, il punto più elevato della regione austriaca, da dove la vista spettacolare spazia dal lago di Zell Am See alle cime: dall’iconico Wilder Kaiser al Grossvenediger, che con i suoi 3.662 metri è la più alta del Salisburghese, ai rocciosi Steinberge. Info: www.kitzsteinhorn.a

Fonte : ANSA

29/novembre/2018: Balconi panoramici Unesco sulle Dolomiti

BOLZANO – Sorge a quota 2.200 metri nei pressi della stazione a monte dell’impianto di risalita Col Raiser il nuovo balcone panoramico Dolomiti Unesco Mastlé-Santa Cristina val Gardena che sarà inaugurato nel giugno 2019. “I balconi panoramici sono pensati per raccontare le peculiarità che rendono così straordinarie le Dolomiti fornendo un contributo importante per la loro comprensione e conoscenza”, afferma l’assessore provinciale all’ambiente Richard Theiner, responsabile in Alto Adige per le Dolomiti patrimonio Unesco.
Su indicazione della Fondazione Dolomiti Unesco è prevista una serie di balconi panoramici nelle aree interessate, in Alto Adige, in Trentino e nella Provincia di Belluno. Con la realizzazione delle terrazze si punta a incrementare il grado di conoscenza sulle Dolomiti e a valorizzare l’intero territorio posto sotto tutela dall’Unesco.
Fonte: Ansa

8/ottobre/2018: Anticipazioni invernali :Natale 2018 a Bressanone per grandi e piccini

Magia ed emozioni per grandi e piccini

Non soltanto bancarelle, dolci e decorazioni per la casa.

Un periodo natalizio da sogno, quello che attende i residenti ma anche tutti coloro che sceglieranno Bressanone come meta di una gita o di una vacanza da fine novembre al giorno della Befana. Oltre al tradizionale Mercatino di Natale di piazza Duomo, infatti, non mancheranno la pista di pattinaggio sul ghiaccio, la possibilità di andare a sciare o a slittare sulle splendide piste della Plose, di fare escursioni in un ambiente montano unico, di farsi trasportare in un mondo magico, fatto di luci e musica. Sì, perché dopo il grande successo della trilogia di Soliman, i maestri della luce francesi di Spectaculaires metteranno in scena nella suggestiva cornice della Hofburg un nuovo show in cui per la prima volta sarà protagonista un’attrice in carne ed ossa. Ma partiamo dal Mercatino. Dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, piazza Duomo accoglierà ancora una volta ben 37 tradizionali casette di legno dove i visitatori potranno ammirare ed acquistare articoli da regalo, oggetti artigianali, ma anche bersi un vin brulè, una birra, assaggiando diverse specialità sia salate sia dolci. E proprio accanto agli stand del Mercatino gli appassionati, grandi e piccoli, potranno pattinare sul ghiaccio sulla pista che sarà allestita per tutto il periodo in piazza Vescovile. E chi vuole vivere momenti spensierati, potrà fare delle escursioni a piedi o raggiungere le vicine piste della Plose, la montagna di casa che offre la possibilità di sciare ma anche di slittare su una delle piste più lunghe dell’Alto Adige. Mercatino, pattinaggio su ghiaccio, camminate, sciate e slittate e poi, al calar della sera, un momento indimenticabile che renderà il periodo natalizio unico e speciale: il musical e show di luci “NATALIE” nel cortile della Hofburg, il Palazzo Vescovile. Si tratta di uno spettacolo del tutto nuovo, fatto di luci e musica, dove per la prima volta ci sarà un’attrice, appunto Natalie, che interagirà con il Palazzo e le sue statue, canterà e porterà gli spettatori in un mondo fatto di emozioni e magia. Un Natale veramente speciale, quello che si vivrà a Bressanone, che saprà coinvolgere ed emozionare grandi e piccoli.

www.brixen.org/natale

8/ottobre/2018: TTG TRAVEL EXPERIENCE Il grande marketplace turistico mondiale

IEG RIUNISCE ALLA FIERA DI RIMINI

L’INDUSTRIA TURISTICA ITALIANA E INTERNAZIONALE

 

Da mercoledì a venerdì l’annuale appuntamento con il grande marketplace turistico.

Oltre 200 eventi con relatori da tutto il mondo, 2.550 le imprese presenti.

 

Destinazioni, progetti e studi, le tre giornate riuniranno tutta la più avanzata innovazione turistica

 

www.ttgincontri.it – www.siaguest.it – www.sungiosun.it

 

Rimini, 8 ottobre 2018 - Il business turistico è al centro dell’attenzione questa settimana con l’appuntamento firmato Italian Exhibition Group che da mercoledì 10 a venerdì 12 organizza alla Fiera di Rimini TTG Travel Experience il più importante marketplace B2B in Italia, SIA Hospitality Design l’unica fiera in Italia dedicata esclusivamente all’hotellerie e SUN Beach&Outdoor Style, il salone per stabilimenti balneari, outdoor e campeggio.

 

All’evento di apertura (mercoledì 10 alle 14.30 alla Innovation Arena) è atteso il Ministro del Turismo Gian Marco Centinaio, insieme al Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, al Sindaco di Rimini Andrea Gnassi ed al Presidente IEG Lorenzo Cagnoni.

Oltre 200 gli eventi in programma, messi a punto da IEG e distribuiti nelle otto arene all’interno dei padiglioni, dove saranno protagonisti oltre 300 relatori, con tutti i più autorevoli attori dell’industria turistica internazionale. Punto di riferimento, i contenuti dell’Osservatorio TTG Industry Vision di Italian Exhibition Group che presenterà i nuovi paradigmi di consumo, un contributo concreto a territori ed aziende che hanno necessità di elaborare strategie e proposte in grado di dare un corretto riscontro alle future esigenze della domanda.

 

Si aggiungono a SIA Hospitality Design le proposte dedicate alla progettazione dei luoghi dell’accoglienza con Rooms (12 installazioni a cura di altrettanti progettisti in un’area di 1.300 mq) e i contenuti di alta formazione dell’Hospitality Week in collaborazione con Teamwork, oltre alla più aggiornata offerta per il turismo outdoor e il camping a SUN Beach&Outdoor Style. L’intero quartiere è occupato, 2.550 le imprese presenti.

 

TTG Travel Experience è anche la tribuna scelta da Matera Capitale europea della Cultura 2019per presentare la sua proposta. Accadrà Mercoledì 10 alle 10.45 alla Italy Arena. Il programma si sviluppa su 48 settimane a partire dalla cerimonia inaugurale del 19 gennaio, nella quale 54 bande, provenienti dalle Capitali Europee della Cultura e dai Comuni della Basilicata, faranno il loro ingresso a Matera suonando i loro strumenti. Da quel momento ci saranno iniziative ogni giorno.

 

C’è attesa per l’assegnazione del Premio Italia Destinazione Digitale alla regione più amata dai turisti, lanciato da Travel Appeal, la startup specializzata in Data Science e Intelligenza Artificiale al servizio della Travel Industry. L’Oscar delle regioni italiane è realizzato in collaborazione con Best Western Italia, Destination Italia, Human Company, Keesy e Unicredit, verrà assegnato il 10 ottobre alle 17.00 in Italy Arena.

Sono state raccolte oltre 31 milioni di recensioni, su più di 93 mila strutture ricettive e 704 mila annunci di alloggi e case private e realizzati report per mappare le regioni e strutture più pet friendly o i campeggi più accoglienti d’Italia. Il premio per la miglior reputazione verrà assegnato in base a 15 milioni di recensioni (più del doppio rispetto alla scorsa edizione), apparse sui canali Booking.com, Tripadvisor, Expedia, Google, Facebook, Airbnb, Homeaway e Wimdu.

 

TTG Travel Experience ospiterà in anteprima anche una indagine sui trend di domanda del turismo scolastico curata da GeeTrips, la prima piattaforma specializzata in viaggi d’istruzione che offre agli operatori tutti i prodotti necessari per organizzare un viaggio di gruppo per studenti. GeeTrips ha intervistato oltre 1300 docenti delle scuole secondarie italiane. E’ Roma la destinazione preferita dai docenti italiani per i viaggi d’istruzione. Al secondo posto Torino e al terzo Napoli Tra le destinazioni emergenti la Sicilia, al quinto posto. L’indagine completa sarà presentata in Italy Arena (Pad. A5), il 12 ottobre alle ore 11.40.

 

Fra i tanti temi al centro delle tre manifestazioni di Italian Exhibition Group anche la presentazione diYour Disability Manager, un servizio che va incontro alla domanda di accessibilità riscontrabile nel 13% della popolazione mondiale. Solo in Europa sono circa 127 milioni – di cui 9.9 milioni in Italia – le persone anziane o con disabilità di vario grado che desiderano viaggiare e sono alla ricerca di strutture turistiche e destinazioni abilitate a soddisfare i propri bisogni specifici.

Il servizio è erogato dalle due società che lo promuovono, Bed&Care e Village for All, e sarà disponibile alla Fiera di Rimini per utenti con difficoltà motoria. In Hall Sud al contact point sarà possibile usufruire di uno dei mobility scooter riservato ai visitatori che ne abbiano fatto richiesta tramite prenotazione online accedendo alle homepage dei tre Saloni. Un ulteriore tassello che ben si posiziona nell’ambito di attenzione ai temi della disabilità e accessibilità che da sempre contraddistingue IEG, mettendo a disposizione degli utenti con disabilità numerose agevolazioni per visitare i padiglioni.

8/ottobre/2018: TTG Travel experience a Rimini – Dal 10 al 13 ottobre il turismo a 360 gradi

TTG Travel Experience è la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo.
È l’unica fiera in Italia totalmente b2b che permette alle imprese pubbliche e private del settore di incontrare le più qualificate aziende che intermediano il prodotto turistico nazionale e internazionale ed è il più grande marketplace al mondo dell’offerta e della creatività italiana per i mercati internazionali

7/marzo/2018: Trasporti :FlixBus lancia il treno low cost con viaggi a partire da 9,90 euro

I bus non bastano. Ora FlixBus vuole conquistare anche le ferrovie: l’azienda ha lanciato il primo treno low cost d’Europa, che promette di far viaggiare i passeggeri con meno di 10 euro. Il servizio sta per debuttare in Germania e si chiama, con un forte richiamo alla casa madre, FlixTrain. Del resto, in Germania (ma ormai anche in molte parti d’Europa) l’azienda è un marchio decisamente noto. Le prime corse partiranno il prossimo 23 marzo, con collegamenti tra Colonia e Amburgo. Il prezzo, come accennato, sarà molto competitivo: si parlerà infatti di 9,90 euro come tariffa di partenza, a fronte dei 99 richiesti dal competitor per il medesimo collegamento. Secondo i piani, ad aprile dovrebbero arrivare anche nuovi collegamenti: quello tra Berlino e Stoccarda e il Berlino-Monaco di Baviera.
Dal punto di vista societario, FlixTrain è una nuova società, nata da una costola di FilxBus in seguito all’acquisizione di due aziende private tedesche in fallimento. Con l’operazione, FlixBus aveva messo le mani lo scorso anno su due treni composti da 8 vagoni. Se sembrano pochi, bisogna però pensare che nel giro di pochi anni FlixBus è stata in grado di imporsi sul mercato dei trasporti su gomma con una crescita vertiginosa.

Fonte TTG Italia

12/febbraio/2018: Voli:Un assistente virtuale per Malpensa e Linate

Un chatbot per rispondere alle domande dei passeggeri in tempo reale. Debutta sulla pagina Facebook di Milan Airports l’assistente virtuale degli aeroporti di Linate e Malpensa, che diventano tra i primi aeroporti al mondo a dotarsi di questo servizio.

Operativo in italiano e in inglese, il chatbot è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e consente di avere informazioni sui voli, su negozi e ristoranti degli aeroporti oppure notizie relative ai bagagli, alle regole per viaggiare con gli animali e altre normative. Nel caso il chatbot non sia in grado di fornire la risposta girerà la domanda a un assistente ‘reale’.

Per utilizzare il nuovo tool basta inviare un messaggio privato alla pagina Facebook di Milan Airports o direttamente da ogni pagina del sito Milano.Linate e Milano.Malpensa.

Fonte TTG Italia

17/dicembre/2017: Voli : Curiosità – Svelato il mistero del bird strike

Perché gli uccelli danneggiano di più i motori di sinistra ????

È uno dei problemi principali del trasporto aereo e oggi ha un mistero in meno. Il cosiddettobird strike, l’incontro di un velivolo con uno stormo di uccelli, è caratterizzato statisticamente da un fenomeno che appariva inspiegabile: la ‘preferenza’ dei volatili a schiantarsi contro il motore di sinistra.

Il fenomeno, come riportato da repubblica.it, è stato certificato da uno studio, che ha analizzato gli incidenti causati dagli uccelli negli Stati Uniti dal 1990 al 2015. Riscontrando la preferenza dei volativi, appunto, per il motore sinistro.

Ad attrarre gli animali, affermano i ricercatori, sarebbero le luci rosse presenti sull’ala sinistra (mentre quelle a destra sono verdi). Il risultato potrebbe aprire la strada a nuovi interventi nell’aviazione per la prevenzione di questo tipo di incidenti, ad esempio con la modifica della tonalità di rosso delle luci di posizione.

Fonte: TTG Italia

2/dicembre/2017: VOLI: Dicembre 2017 – Black List dei vettori I promossi e i bocciati

Nuovi ingressi e qualche fuoriuscita per la lista nera delle compagnie aeree che non possono volare nei cieli europei a causa delle scarse condizioni di sicurezza. L’Unione europea ha aggiornato la black list dei cieli, con qualche novità.

Ad oggi l’elenco conta un totale di 178 vettori, di cui la stragrande maggioranza (ovvero 172) battono bandiera di uno dei 16 Paesi le cui condizioni generali di sicurezza vengono considerate non sufficienti: tra questi, vi sono Afghanistan, Congo, Libia, Liberia, Nepal, Sudan, Sierra Leone, Eritrea e Indonesia. Le restanti 6 sono invece state valutate non idonee in base alle caratteristiche specifiche dei singoli vettori: si tratta, ad esempio, del vettore iraniano Aseman, di Iraqi Airlines (Iraq) e di MedView Airline (Nigeria).

I nuovi ingressi
Per quanto riguarda le modifiche apportate nella lista appena rilasciata dal Comitato per la sicurezza aerea dell’Ue, ad entrare nella black list è la compagnia venezuelana Avior Airlines. Ma ci sono anche due vettori che escono dalla lista nera grazie ai miglioramenti sul fronte della sicurezza: si tratta di Air Urga (Ucraina) e di Mustique Airways (Saint Vincent e Grenadine).

Ma non basta: il documento stabilisce alcune restrizioni operative per sei compagnie aeree, che potranno volare sui cieli dell’Unione europea solo con alcuni specifici tipi di aeromobili. Si tratta, per la precisione, di Afrijet e Nouvelle Air Affaires Sn2Ag (Gabon), Air Koryo (Corea), Air Service Comores (Comore), Iran Air (Iran) e Taag Angola Airlines (Angola).

Fonte: TTG Italia

29/novembre/2017: Sci: Anche in Appennino sci scia

Grazie alle abbondanti nevicate delle settimane scorse anche diverse stazioni appenniniche hanno aperto anticipatamente la stagione 2017/2018.

In particolare abbiamo provato per voi la stazione sciistica del Monte Cimone sull’Appennino Emiliano.

Abbiamo trovato un ottimo innevamento con piste ben battute e fondo delle stesse molto compatto.

Un’apertura di stagione per gli sciatori Emiliani e Toscani molto accattivante!!

Maggiori info sul sito ufficiale: CIMONE SKI

Valentino Betti

29/novembre/2017: SCI: Dolomiti Superski – Diverse stazioni aprono gli impianti

Anche diverse stazioni del Dolomiti Superski, grazie al buon innevamento, stanno aprendo gli impianti di risalita.

Collegandovi al link Dolomiti Superski riportato nella rubrica “Siti Amici” potrete aggiornarvi sulla situazione delle diverse località della mitica area sciistica.

Valentino Betti